Emanuele Ippolito

"Sono un sognatore, lasciatemi volare che a terra non ci so stare!"

Ultimo

“eterno un ragazzo che sogna con gli occhi bagnati”

Fabrizio Moro – L’eternità (Il mio quartiere) ft. Ultimo

Non poteva mancare una pagina dedicata al mio “amico” di viaggio, colui che mi ha dato la forza e la voglia di reagire in uno dei momenti più difficili della mia vita.

Le sue parole nelle sue canzoni mi hanno accompagnato ovunque e mi hanno aiutato tantissimo. Soprattutto a capire quanto sia importante accettare le proprie debolezze, le proprie fragilità senza avere paura del giudizio altrui.

Ultimo non conosce filtri o mezze misure è vero,sincero, coerente in tutto quello che dice e che fa!

Non ti nasconde nulla e riesce ad esprimere tutto quello che prova e sente attraverso la sua musica.

Non a caso mi ci rivedo tantissimo nell’artista che è.

Per questo motivo ho voluto condividere una delle frasi che più mi hanno “segnato” attraverso la sua carriera, se iniziate ad ascoltare lui è come se ascoltasse me.

O almeno è quello che provo quando lo ascolto,ogni volta.

Coloro che lo seguono e lo ascoltano possono confermare quello che sto dicendo, perché Ultimo è un’idea di tante persone:

“dove gli Ultimi hanno forza e insieme cantano”

Pianeti – Ultimo

in una sola anima e in tre parole: NOI SIAMO ULTIMO.

View this post on Instagram

Sono tre giorni che sto provando a razionalizzare tutto e a trovare il modo di scrivere le sensazioni di quel concerto ormai indelebile sulla mia pelle. Molto probabilmente se non ti avessi conosciuto avrei avuto una disponibilità economica da 4 cifre ma, nello stesso tempo non sarei stato lo stesso. Da quando ho iniziato ad ascoltare le tue canzoni e a leggere i tuoi testi, ho apprezzato subito la tua sensibilità iniziando a credere di aver trovato una persona così fragile che riuscisse a superare attraverso la sua musica ogni difficoltà. Ci sono così tante cose che vorrei dire, il destino a volte fa strani scherzi,veramente in pochi lo sanno ma, il sottoscritto qui doveva chiamarsi Niccolò…a saperlo ora sarebbe stato una bellissima soddisfazione per me. A differenza di altri sei riuscito ad insegnarmi così tanto, forse per questo sono qui a scrivere belle parole perché ancora non riesco a credere quello che sei riuscito a fare Nic, non solo per i record (più che meritati). Mi riferisco in particolar modo come tu abbia influenzato la mia vita. Fai bene all'anima, riesci ad entrare nel profondo delle persone curando ogni ferita. Fino a due anni fa per me era impensabile girare per l'Italia, da Napoli a Milano da Milano a Roma facendo così tanti Km per seguire un cantante in ogni dove, tu non sei solo questo, sei molto di più, un vero compagno di viaggio. Sei riuscito a guidarmi nei periodi più bui e difficili, sei riuscito a tirare fuori il bimbo fragile in me, sei riuscito a farmi capire che essere sensibili non è sbagliato. Faccio ancora fatica a trovare le parole giuste perché tutto questo non si può spiegare, bisogna viverlo, ed invito chiunque voglia provare qualcosa di unico andando ad un suo concerto sentendo 64.000 cuori cantare senza sosta ogni sua poesia, dalla prima all'ultima…è incredibile. Questo è solo l'inizio di una favola che non finirà, perché la tua musica sarà con me. Mi reputo una persona semplice con il sogno di volare e tu attraverso le tue canzoni mi hai dato le ali per poterlo fare. La morale di questa favola te la dico io: "Dalla parte degli ultimi per sentirmi primo". #Grazie #ultimo #peterpan #stadioolimpico #lafavola

A post shared by Emanuele Ippolito (@manu22ippolito) on

Questa foto è stata fatta alla fine del concerto a Roma allo Stadio Olimpico, intitolato: La Favola. Senza dubbi è stato l’evento più bello della mia vita, il 4 Luglio 2019

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: