Emanuele Ippolito

"Sono un sognatore, lasciatemi volare che a terra non ci so stare!"

Tutti a saltare con la regina d’Italia: Praja Gallipoli

Come una vera grande famiglia.

Ieri e venerdì sera sono state due notti veramente speciali per tutto lo staff Praja Gallipoli ed io dopo l’esperienza che ho vissuto come PR mi sentivo in dovere di scrivere un articolo sulla discoteca secondo una mia modesta opinione più forte d’Italia.

Premetto di non aver mai fatto questo lavoro prima di un anno fa però posso dire come ogni cosa che faccio ho cercato di lasciare un bel ricordo anche lì, impegnandomi e sudando nel vero senso della parola la “maglia”.

Grazie al mio amico fotografo Nino Messina, che ha rubato questo scatto in un millesimo di secondo.

Aldilà del lavoro e delle soddisfazioni dal punto di vista personale, ho ricevuto così tanto da quest’esperienza grazie soprattutto agli incontri che ho fatto e alle bellissime persone che ho conosciuto.

Sono sincero, non proprio tutte. Si sà non si può piacere a tutti.

Pensieri

Ognuna di loro mi ha lasciato e trasmesso qualcosa che ora mi ritrovo ad “essere” in piccolissime sfumature.

Credo che nella vita ognuno di noi sia una spugna, capace di trarre pregi e difetti dalle persone che si frequentano.

Pensieri

Personalmente è stata una sfida contro me stesso nel vero senso della parola. Infatti, ho imparato a conoscermi attraverso i miei difetti e limiti.

Non è la prima volta che cerco di mettermi alla prova attraverso cose mai fatte, come dissi nell’articolo precedente: adoro le sfide! Ed amo mettermi in gioco attraverso sempre nuove avventure.

Pensieri

Mille emozioni vissute in quei giorni lunghissimi e infiniti con il sole, il mare della baia, la musica del Kabana nell’ora dell’aperitivo e le corse fatte per tornare a casa e prepararsi per andare al locale.


Quanto sudore, quanti sacrifici fatti insieme al mio staff.

Non per presunzione ma, ricordo che i numeri che riuscivamo a fare l’anno scorso non si erano mai visti prima di allora. Uno staff guidato da chi aveva portato in alto il nome del locale già dalle sue origini. Vincenzo,Francesco e Tommy gli artefici del team: Tsunami.

Con estremo piacere ancora oggi sono in contatto con loro.

Pensieri
Una piccolissima parte del gruppo Tsunami


Uno degli aspetti più difficili in questo percorso durato 1 mese e 10 giorni è stato sicuramente la convivenza, devo ammettere che non è stato affatto facile, nonostante abbia cercato di aiutare e mettermi a disposizione per tutti.

Lancio un saluto ai ragazzi/colleghi che hanno condiviso con me lo stesso tetto, nonostante gli alti e bassi, alla fine ho cercato di farmi volere bene e di portare rispetto a chi lo meritava.

Ci tengo in particolar modo dare il merito alla persona che mi ha fatto da “ponte” in quest’avventura bellissima, Silvia.

Una ragazza piena di vita, con un energia e voglia di fare veramente fuori dal comune.

Già dalle superiori si vedeva la sua forza e vitalità con la capacità di divertire e coinvolgere, non a caso ricordo che divenne rappresentante del liceo.

Pensieri
Io e Silvia

Grazie anche al mio caro collega e amico Manuele, perché è stata la prima persona che mi ha fatto affiancamento e formazione su quella terra bellissima.

Sono riuscito a capire e a trarre il meglio attraverso il suo modo di fare e di riuscire ad ottenere risultati, uno dei più bravi PR della baia secondo il mio modesto parere.

Non smetterò mai di dirlo.

Come potrei dimenticare invece del mio responsabile? Enzo? Con un carattere molto simile al mio, non a caso siamo Scorpioni entrambi.

Infatti, in empatia sin dalla prima volta che ci siamo visti.

Sempre pronto ad accontentare ogni mia richiesta. E dove qualche volta c’era un cambiamento era sempre chiaro nel spiegarmi che dovevo comunicare ai ragazzi cosa e come dire per evitare spiacevoli sorprese. Attraverso questo modo di lavorare sono riuscito a soddisfare letteralmente TUTTI.

Senza avere mai un tavolo saltato!

Questa non è una bugia, potete chiedere a lui.

Assumendomi tutta la responsabilità di una scelta sbagliata condivisa con il gruppo posso dire di aver capito personalmente l’errore e di aver portato fino alla fine la mia esperienza nel modo in cui ho deciso io di finirla. Con coerenza, coraggio e determinazione.

Mi dispiace, ancora oggi. Ma, come si dice? Sbagliando si impara. Ed io ho imparato molto da tutto questo, l’ho capito confrontandomi anche con Andrea, cugino fidato di Enzo.

Mi sono confidato molte volte con lui, perché anch’io ho avuto alcuni momento “no” superati alla grande dopo ogni colloquio con lui, bella André.

In tutto questo non ho detto la soddisfazione più bella di questo lavoro:

Vedere tutti i miei ragazzi divertirsi all’interno del locale!

Con eventi 7 giorni su 7. Ogni sera un ospite speciale. Senza mai fermarsi!

Un locale studiato e mirato in ogni angolo con un vero piano Marketing alle spalle, sotto ogni punto di vista.

Dalla qualità delle casse e del suono grazie ai loro tecnici, (saluto anche Simone un bravissimo professionista, nonché amico) e dal servizio dei camerieri impeccabile, veloce, preciso e pulito.

I Bodyguard sempre attenti a puntare i laser per calmare gli esaltati o meglio ancora a buttare fuori chi non aveva buone intenzioni di divertirsi.

Credetemi ho osservato tutto, ogni particolare ed ho visto l’organizzazione del locale con i miei occhi a 360°.

Uno spettacolo vivere certi momenti, certe emozioni.
Benvenuti alla Praja Gallipoli

Forse anche per questo mi sono affezionato in un certo modo al lavoro di tutte quelle persone, che insieme formano una vera e propria famiglia.

Ricordo ancora un episodio di quando lo staff dei buttafuori bloccarono un gruppo di male intenzionati con un organizzazione veramente incredibile, e la cosa ancor più che mi rimase impressa che insieme a loro c’era anche uno dei soci della Praja Gallipoli, Pierpaolo, in prima linea.

Mi fermo a parlare solo di questo e di non divagare troppo il discorso attraverso tutta la pianificazione Marketing che fanno con vere e proprie campagne attraverso grafiche di altissima qualità e video professionali, magari ne riparlerò prossimamente.

Vorrei concludere augurando una stagione di tanta fortuna e successo alla Praja Gallipoli, insieme ai suoi soci, allo staff e a tutti i ragazzi che quest’anno andranno a fare da promoter, non mollate di un centimetro ragazzi!

Ho avuto tanti amici che mi hanno invogliato a venire quest’anno, però per ovvi motivi di lavoro purtroppo non so se riesco ad esserci.

Però chissà, nel frattempo la porta la lascio socchiusa!

Oggi devo dare priorità ad altri progetti su cui devo lavorare e fare spazio, tempo al tempo, ci ritornerò un giorno.

Di seguito vi propongo una gallery delle foto che ho fatto in quel paradiso terrestre e vi invito ad andare sul mio profilo Instagram per vedere alcune foto che ho pubblicato, lo ricordo come un periodo a dir poco “magico”.

Ogni ragazzo che voglia vivere un esperienza “forte” dovrebbe viverne una simile almeno una volta nella vita.

Potete comunque contattarmi in ogni caso se volete avere dei contatti, sarò felicissimo di aiutarvi e di mettervi in contatto!

“Avanti tutta PRAJA GALLIPOLI”

2 comments found

Lascia un tuo parere!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: